Menu

Seven Card Stud Hi-Lo: regole, strategie e poker room dove giocarci

  • Scritto da David Bet   Condividi  
Seven Card Stud Hi-Lo: regole, strategie e poker room dove giocarci

Seven Card Stud Hi-Lo è una versione più complessa del gioco del Seven Card Stud la cui popolarità è in crescita, soprattutto da quando ha fatto parte dell'evento H.O.R.S.E., un evento delle WSOP molto discusso, con 50.000 dollari di iscrizione. In questo articolo troverai le regole e le strategie di base per giocare al meglio a Seven Card Stud Hi-Lo.



Nel Seven Card Stud Hi-Lo i giocatori, nel corso della mano, ricevono sette carte, delle quali possono utilizzarne cinque per ottenere la miglior combinazione possibile e cercare di vincere il piatto.
Rispetto alla versione originale, il Seven-card stud Hi-Lo si differenzia da questa per la modalità di divisione del piatto alla fine di ogni mano. Il piatto, infatti, invece di essere vinto da un singolo giocatore, viene suddiviso tra due vincitori: quello che possiede la mano migliore (High) e quello con la mano peggiore (Low).
È importante ricordare che il Seven Card Stud Hi Lo prevede che una mano bassa, per essere valida, debba essere costituita da una combinazione di cinque carte diverse fra loro la più alta delle quali non può essere superiore all’8. Se non c’è una mano valida come più bassa, il giocatore con la mano più alta vincerà l’intero piatto.
Non ci possono essere coppie in una mano più bassa valida, mentre sono ammessi scala e colore. La mano più bassa possibile è A2345 (Asso, due, tre, quattro, cinque), la mano bassa “massima” possibile è 87654.
Avere sia la mano più alta che quella più bassa e quindi vincere entrambe le metà del piatto è detto “scooping the pot”.

Nel Seven Card Stud, inoltre, non esiste il bottone del dealer. Le carte vengono distribuite in senso orario e, prima che una mano di Seven Card Stud Hi Lo abbia inizio, tutti i giocatori devono piazzare una piccola puntata obbligatoria detta "ante".

Ogni giocatore riceve due carte coperte e una scoperta. Quello che ha ricevuto la carta scoperta più bassa agisce per primo ed è costretto a fare una puntata obbligatoria, il “bring-in”, che può essere pari alla puntata minore per il limite della partita o alla sua metà (per esempio, in una partita €2/ €4, il bring-in può essere di €1 o €2). L’azione procede in senso orario finché non si conclude il primo giro di puntate.
Se due o più giocatori hanno la carta più bassa, sarà il più vicino alla sinistra del mazziere a dover versare il bring in. Questa puntata conta all’interno di tutto il turno, per cui se nessuno degli altri giocatori rilancerà il giocatore che ha versato il bring in non dovrà versare ulteriore denaro per vedere la carta successiva.

Poker a titanbet.it

Ogni giocatore riceve quindi un’altra carta scoperta, comunemente chiamata "Fourth Street". Parla per primo chi ha esposto il punto più alto. Questo giocatore può scegliere se passare, fare check o puntare. La puntata è pari al limite minore del tavolo (€2 in una partita €2/ €4). Il giocatore con la mano più alta tra le carte scoperte (la più alta possibile sarebbe una coppia di assi) è il primo a giocare. Può scegliere se passare, fare check oppure puntare. Se due o più giocatori hanno una mano scoperta di pari valore, il primo a giocare sarà il più vicino alla sinistra del mazziere. Il gioco anche in questo caso procede in senso orario.

Una quinta carta (5th street) anche questa volta scoperta, viene data ad ogni giocatore. Il gioco procede come nel turno precedente, con il giocatore con la mano più alta a parlare per primo, ma in questo caso puntate e rilanci dovranno essere di valori pari al limite massimo di puntata.

Si va avanti così fino alla settima carta (7th street) che, a differenza delle altre, è distribuita coperta. Alla fine, ogni giocatore deve avere in totale sette carte, di cui tre devono essere coperte e quattro scoperte.

Se al termine dell’ultimo giro di puntate sono rimasti in gioco più giocatori, il primo a mostrare le carte è colui che ha effettuato l’ultima puntata o l’ultimo rilancio. Se nel giro finale non ci sono state puntate, il giocatore le cui carte scoperte hanno il valore più alto mostra le carte per primo. Il giocatore con il punto più alto si aggiudica la metà del piatto destinata alla mano alta ("Hi"), mentre l’altra metà va a chi ha la più bassa combinazione di cinque carte ("Lo").

Spesso un giocatore non mostra la mano e lascia il piatto quando sa che non vincerebbe il piatto (dato che ha visto le mani dei giocatori prima di lui) ma al tempo stesso non vuole mostrare agli avversari che tipo di carte aveva in mano. Questa mossa viene detta “muck”.
In molte sale di poker online vi è l’opzione per il “muck” automatico: consigliamo di usarla quando disponibile.

http://hstit.tradedoubler.com/file/145023/GifPoker400/GifPoker400/468x60.gif

Il Seven-Card Stud Hi-Lo si può trovare in molte sale da poker, sia Fixed Limit che Pot-Limit. Un suggerimento è quello di cercare sale che offrono partite di Seven Card Stud Eight-or-Better Pot-Limit, poiché molti giocatori sono troppo generosi con le mani iniziali in Pot-Limit.

Come regola empirica, in Pot-Limit non devi giocare mani che sono composte da due carte basse e due alte; è molto meglio basarsi solo sulle mani alte o su quelle basse ed essere sicuri che le mani basse contengono un asso e un due. In altre parole, aspira sempre alla "mano imbattibile" in Pot-Limit Seven Card Stud Hi-Lo.

Nel Seven Card Stud, inoltre, è importante osservare le carte distribuite ai nostri avversari e calcolare le cosiddette 'carte attive'.
Supponiamo, per esempio, di avere in mano tre carte di cuori. Si vorrebbe restare con la propria mano e tentare un colore ma se gli altri giocatori ricevono molte carte di cuori, le chance di fare colore diminuiscono. Oppure se si ha una coppia KK, le chance di scoprire uno dei restanti due K quasi svanisce se si vede un K nella mano di un altro giocatore.

Il Seven-Card Stud Hi-Lo può essere molto redditizio. Dato che per questa variante non è disponibile la stessa documentazione dettagliata elaborata invece per l'Hold'em, risulta più complicato per i giocatori meno esperti riconoscere i propri errori e porvi rimedio. Inoltre, i cosiddetti fish trovano meno motivazioni sufficienti per passare le mani deboli a causa delle possibili combinazioni di hi-hand e lo-hand.

Il Seven-Card Stud Hi-Lo non è sicuramente tanto diffuso online in Italia quanto l'Hold'em oppure l'Omaha. Alcune poker room AAMS offrono la possibilità di giocarvi ma per trovare un buon numero di giocatori bisogna andare su poker rooms .com (magari quelle che accettano anche giocatori americani). Ecco le migliori poker room dove giocare a Seven-Card Stud Hi-Lo:

POKER ROOMS AAMS Pokerstars Italia Bonus Poker
Bonus Betclic Poker 

  diventa fan di skillandbet su facebooksegui betandskill su twitterbetandskill rss  SEGUICI SU

 

  

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI!
Condividi questo articolo, scegli il tuo social network preferito!



Valutazione attuale: nessuna valutazionenessuna valutazionenessuna valutazionenessuna valutazionenessuna valutazione / 0

Scarso  Ottimo 

Sezioni

Pronostici

Bonus

Risorse

Seguici