Menu

Ritenuta d'acconto del 20% sui bonifici dall'estero. Quali conseguenze per scommettitori e poker player?

  • Scritto da David Bet   Condividi  
Sta suscitando un'ondata di proteste (e di problemi) l'ultimo provvedimento del governo Letta che prevede che le banche trattengano il 20% come ritenuta di acconto su tutti i bonifici provenienti dall'estero. Cosa cambierà nel mondo del gambling online e come ci si può difendere da questa ennesima scelta illogica?

RITENUTA D'ACCONTO 20% SU BONIFICI ESTERI: CONSEGUENZE PER SCOMMETTITORI E POKER PLAYERS 
Per la ripresa economica la soluzione sarebbe creare le condizioni favorevoli affinchè investitori stranieri possano venire a fare business nel Bel Paese (o almeno in quel che resta del Bel Paese).

Un concetto sicuramente non chiaro ai nostri cari politici.

L'ultima genialata del governo Letta prevede l'entrata in vigore dal primo febbraio 2014 dell'articolo 4, comma 2, (Dl n. 167/90 modificato dalla legge 97/2013) che assoggetta a ritenuta d'acconto del 20% qualsiasi bonifico estero in entrata, percepito da una persona fisica.

Chiunque riceva un bonifico dall'estero (da un parente come regalo o un cashout da qualsiasi bookmaker o poker room) dovrà avvertire preventivamente la propria banca o presentare a posteriori un'autocertificazione per chiedere la restituzione (non si sa con quali tempi) del maltolto dichiarando che tale somma di denaro non proviene da alcuna fonte reddituale (immobili all'estero, vendita di beni all'estero, etc..)

Ricordiamo che la maggior parte degli operatori AAMS (oltre ovviamente a quelli che non hanno la licenza) hanno sede legale fuori dall'Italia ed inviano soldi tramite bonifico bancario da istituti stranieri.
Ricordiamo, inoltre, che tutte le vincite in casino, poker room e bookmaker con licenza AAMS non sono tassabili perchè la tassazione avviene alla fonte.

Cosa bisogna fare per evitare che la banca trattenga il 20% sui bonifici esteri?
Il nostro consiglio è di evitare di far transitare nelle banche denaro derivante dalla vostra attività di gambling.
Bisogna aprire, quindi, portafogli virtuali (chiamati e-wallet) e richiedere carte prepagate da associare a tali conti.
I principali portafogli virtuali che consentono di richiedere una carta prepagata (VISA o Mastercard) sono:
  •  Neteller
  •  Skrill (Moneybookers)
  •  Paypal

ma siamo sicuri che, visto l'andazzo in Italia, ben presto ne nasceranno altri.
Ovviamente, gli e-wallet consentono di trasferire denaro anche sul proprio account bancario ma, trattandosi di società con sede all'estero, ritorneremmo al punto di partenza.
Spazio, quindi, alle carte prepagate.

NETELLER

Aggiornamento: la norma è al vaglio della Commissione Europea. Alcuni parlamentari, infatti, hanno presentato un esposto in quanto l'articolo 4, comma 2, (Dl n. 167/90 modificato dalla legge 97/2013) non rispetta uno dei cardini della UE, ossia la libera circolazione dei capitali tra gli stati membri.


CONDIVIDI CON I TUOI AMICI!
Condividi questo articolo, scegli il tuo social network preferito!



Valutazione attuale: nessuna valutazionenessuna valutazionenessuna valutazionenessuna valutazionenessuna valutazione / 0

Scarso  Ottimo 

Sezioni

Pronostici

Bonus

Risorse

Seguici